Tav, la maggioranza sceglie il silenzio!

Sel partecipa in blocco al corteo di Chiomonte, in Sala Rossa Carossa (Lega) incalza sindaco e capogruppo Pd, ma loro preferiscono non rispondere. Coppola: “C’è forte imbarazzo”.

Ieri 200 feriti durante il corteo No Tav, oggi in Consiglio comunale a Torino la maggioranza sceglie il silenzio. Vietato parlare di Alta velocità, di scontri e di eventuali dissidi interni alla coalizione che sostiene Piero Fassino. A deciderlo è stata la conferenza capigruppo di questa mattina “perché ne abbiamo già parlato abbondantemente nei giorni scorsi” dice il capogruppo Pd Stefano Lo Russo. La guerriglia nei pressi del presidio di Chiomonte, però, sono cronaca recentissima. Fassino sfiora il tema durante l’illustrazione delle linee programmatiche, ma in aula il dibattito è vietato. Lo denuncia il capogruppo della Lega Nord Mario Carossa, ma nessuno gli risponde, nonostante lui si rivolga a brutto grugno direttamente verso il sindaco e il capogruppo.

In realtà, la paura di finire nelle sabbie mobili di una discussione che avrebbe posto i riflettori sulle divisioni in seno alla maggioranza, legate alla realizzazione dell’opera ha fatto la differenza. Ieri al corteo di Chiomonte era presente anche il sindaco “moderato” di Villardora Mauro Carena, oltre al consigliere comunale Michele Curto, di Sel, forza politica presente in giunta e dichiaratamente ostile all’alta velocità in Valsusa, tanto che alla manifestazione erano presenti anche la consigliera regionale Monica Cerutti e il segretario provinciale Antonio Ferrentino. Di qui anche la decisione, da parte del centrodestra, di protocollare  una mozione di sfiducia contro l’assessore vendoliano Maria Grazia Pellerino.

Così Michele Coppola (Pdl): «Oggi Fassino avrebbe dovuto comunicare al Consiglio, quindi alla Città, la sua posizione vera rispetto ai fatti di ieri e onorare le forze dell’ordine con le parole ufficiali. Evidentemente l’imbarazzo per le differenze nella sua coalizione è cosí forte da obbligarlo a tacere, almeno nelle sedi istituzionali».

C’è un problema politico? Come intende agire Fassino? Per ora, nella maggioranza, la migliore parola è quella che non si dice.

[Fonte: Lospiffero.com]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, News e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Tav, la maggioranza sceglie il silenzio!

  1. Pingback: TAV – Curto (SEL): “L’opera va rivista”. Nel centrosinistra 2 elettori su 5 contro il Tav. | Sinistra Ecologia e Libertà – Pinerolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...